Rivoli

Invita a casa il fidanzato e tenta di ucciderlo. Arrestata una 46enne

La donna è accusata di tentato omicidio: avrebbe aggredito senza motivo la vittima, un 30enne di origini marocchine, rimasto ferito a una scapola

Con una scusa ha invitato l'ex fidanzato a casa sua, a Rivoli, nell'hinterland di Torino. Poi ha tentato di ucciderlo con un coltello da cucina. Protagonista del gesto una donna, 46 anni, ora in stato di fermo per tentato omicidio. La vittima è un 30enne di origini marocchine, anche lui residente a Rivoli: secondo le prime ricostruzioni dei carabinieri, sarebbe stato colpito senza apparente motivo, nella notte tra il 22 e il 23 febbraio. Ora è ricoverato all'ospedale cittadino con una ferita alla scapola sinistra giudicata guaribile in otto giorni. È stato lui a chiamare i soccorsi.

Nell'aggressione è rimasta ferita anche la donna, portata al pronto soccorso di Orbassano: le è stata riconosciuta una prognosi di sette giorni per i tagli che si è procurata nel tentativo di colpire l'ex, oltre ad essere risultata positiva ai cannabiodi. Nel suo appartamento i carabinieri hanno trovato e sequestrato anche alcuni grammi di hashish.