Auto

Stellantis, siglati accordi per altre 714 uscite volontarie. Nel 2021 2mila esodi

L'annuncio dei sindacati Fiom, Uilm, e Fismic. Si tratta di uscite già concordate lo scorso anno. Negli ultimi dodici mesi 270 esodi a Mirafiori e cento a Grugliasco

Stellantis, siglati accordi per altre 714 uscite volontarie. Nel 2021 2mila esodi
Ansa
Stellantis, il cancello 5 di Mirafiori

Altre 714 uscite volontarie in casa Stellantis. Il gruppo automobilistico, nato dalla fusione di Fca e Psa, ha siglato una serie di accordi nazionali, uno per ciascuna società del gruppo coinvolta, per consentire 639 esodi in continuità con intese già definite nel corso del 2021. A questi si aggiungono alcune intese territoriali minori per ulteriori 75 persone. Lo fa sapere Gianluca Ficco, segretario nazionale Uilm, responsabile del settore auto. Si tratta di uscite già concordate l'anno scorso, ma per le quali era necessario stipulare nuovi accordi sindacali a causa del cambio di normativa sulle uscite collettive dovuto all'emergenza Covid. Soddisfazione per Fiom, Uilm, e Fismic. 

Nel 2021 sono stati 2mila i lavoratori usciti volontariamente con incentivi dagli stabilimenti di Stellantis, su un organico totale di oltre 50.800 lavoratori, spiega la Fim Cisl. In Piemonte, sono stati 270 gli esodi a Mirafiori e cento a Grugliasco. "Tutto ciò evidenzia una situazione di difficoltà dell'automotive - commenta Ferdinando Uliano, segretario nazionale Fim Cisl -. Stiamo sollecitando il governo a convocare con urgenza il tavolo di settore e quello specifico di Stellantis prima della presentazione del piano industriale del gruppo".