Sport in Europa

Aces Europe. Contro la guerra un evento per l'inclusione

La cerimonia alla Reggia di Venaria. Durante l'Aces Europe Awards Gala, consegnata al Piemonte la bandiera di Regione Europea dello Sport 2022

Aces Europe. Contro la guerra un evento per l'inclusione
web
Aces Europe

La guerra in Ucraina e l'importanza dello sport come elemento di coesione e inclusione. Sono i temi toccati nella Reggia di Venaria alla cerimonia Aces Europe Awards Gala, nel corso della quale sarà consegnata al Piemonte la bandiera di Regione Europea dello Sport 2022 e saranno premiate più di 50 città, a cominciare da L'Aja Capitale Europea dello Sport 2022 e Madrid Capitale Mondiale dello Sport 2022.

"Lavoriamo per fare in modo che l'investimento fatto sullo sport  - ha sottolineato il ministro dello Sport Fabiana Dadone - possa raggiungere il maggiore numero possibile di giovani. Iniziative come queste che vanno nella direzione della coesione sono particolarmente importanti in momenti come l'attuale, segnato dalla guerra in Ucraina".
 
"Sport - ha sottolineato l'europarlamentare Tomasz Frankowsky, ex calciatore, esprimendo un concetto ripreso da tutti gli intervenuti, fra cui in collegamento anche il presidente del Coni Giovanni Malagò - significa amicizia e competizione leale, promuovere l'inclusione sociale e insegnare come entrare correttamente in relazione con gli altri, rendendo più facile comunicare con persone che non parlano la tua stessa
lingua. In questo, tanto più nell'attuale momento difficile, sta l'importanza degli eventi sportivi". 

 

servizio di Gian Piero Amandola    Interviste: Alberto Cirio, Presidente Regione Piemonte       Fabrizio Ricca, Assessore regionale Sport            Guido Curto, Direttore  Venaria Reale