Dalla prima accoglienza ai corsi di italiano, il ruolo dei volontari

Emergenza profughi, l'appello del terzo settore: la solidarietà va regolata

"Da soli non ce la possiamo fare"

 


La rete di Migrantes, famiglie, associazioni, istituti religiosi, ha messo a disposizione i suoi volontari e più di 600 posti letto. Sono le braccia aperte del terzo settore per chi scappa dalla guerra. Ma anche l'accoglienza spontanea ha bisogno di aiuto. 
Un'ipotesi allo studio del governo è che i fondi siano distribuiti tramite il terzo settore alle famiglie che ospitano, per evitare speculazioni. L'appello del mondo del volontariato è che si decida presto.  
L'obiettivo comune è aiutare ma si cerca, ora più che mai, la direzione giusta.

Servizio di Marzia De Giuli

Montaggio di Paolo Monchieri

Sottopancia: Sergio Durando, Coordinatore Migrantes Piemonte; Giuseppe Vernero, Presidente CRI Torino 

GUARDA L'INTERVISTA INTEGRALE: