Dal Primo aprile

I prof non vaccinati tornano a scuola ma non in classe

Da venerdì si riapriranno le porte degli istituti per gli insegnati No vax. I dubbi sulle mansioni.

A preoccupare non sono solo i numeri ma anche le modalità organizzative, le perplessità su una normativa entrata in vigore da meno di una settimana che lascia dubbi interpretativi e gli effetti sulle comunità scolastiche. Il rientro degli insegnanti non vaccinati, previsto dall'ultimo decreto del governo, sarà possibile dal prossimo venerdì: secondo i dati comunicati dal ministero, sono circa 3mila e 800 i docenti sospesi in tutto il Paese. 

Chi tornasse a scuola senza le tre somministrazioni dovrà in ogni caso esibire almeno il Green pass base. Dato però che l'obbligo di immunizzazione è previsto fino al 15 giugno, gli insegnanti non vaccinati non potranno fare didattica in presenza. Starà dunque ai presidi trovare mansioni adeguate.

Tra le questioni aperte anche la tenuta del tessuto relazionale all'interno degli istituti in un ecosistema, quello della scuola, messo a dura prova da due anni di pandemia.

Servizio di Marco Bobbio, montaggio di Elisa Pozzati. Interviste a Letizia Adduci, dirigente scolastico istituto comprensivo Gozzi Olivetti; Antonio Balestra, dirigente scolastico liceo artistico Cottini.