Definiti i profili necessari

Oltre 1000 nuovi assunti al Comune di Torino

L'amministrazione locale ricerca diversi profili, riprende le selezioni indette nel 2019 e sospese a causa della pandemia ed apre ad un progetto per giovani funzionari.

Oltre 1000 nuovi assunti al Comune di Torino
Ansa
Il sindaco Stefano Lo Russo

60 educatori di asili nido, 40 insegnanti di scuola dell'infanzia, 22 assistenti sociali, 8 educatori professionali, 3 mediatori penali oltre alla conversione in contratti a tempo indeterminato degli attuali accordi di formazione e lavoro nell'ambito della vigilianza. Sono alcune delle figure previste nel nuovo piano di assunzioni 2022 al centro della riunione straordinaria della Giunta comunale di Torino, chiamata ad approvare la delibera. 

Il piano prevede l'assunzione di 1000 nuovi giovani talenti con la qualifica di funzionario, profili destinati ai progetti legati al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, PNRR, e fondi europei. 

“Un Piano reso necessario per le numerose cessazioni dal servizio ed alle esigenze legate all’attuazione dei progetti legati al PNRR, inserimenti necessari per la realizzazione degli obiettivi prefissati dall’amministrazione -ha spiegato la vicesindaca della Città di Torino con delega alla gestione del personale Michela Favaro- La città provvederà ad inserire nuovo personale in tutti i comparti in sofferenza per garantire la continuità e la qualità dei servizi comunali”.

“Procederemo -ha proseguito il vicesindaco Favaro- a nuovi inserimenti anche al livello dirigenziale, per colmare, almeno in parte, la strutturale carenza di dotazione organica
ridotta attualmente di circa il 50 per cento”. 

In questo ambito le nuove assunzioni saranno 27, tra cui nelle seguenti funzioni: servizio gestione finanziaria, imposte e tributi, protezione civile, lavoro, piano regolatore generale, settore strategico di igiene urbana, illuminazione pubblica e distribuzione gas e gestione dei grandi eventi.

Intanto il Comune di Torino ha fissato per il 29, 30 e 31 marzo al Palasport Gianni Asti di Parco Ruffini le preselezioni del concorso per 100 posti nel profilo di istruttore amministrativo, per il quale nel 2019 presentarono la domanda 14.500 candidati e che venne sospeso nel 2020 a causa dell'epidemia di covid. Il cronoprogramma prevede dopo le selezioni la prova scritta prima di Pasqua ed a seguire la prova orale. I neoassunti dovrebbero essere inseriti entro giugno.