Calcio

Samp-Juve, le probabili formazioni

Dubbio Cuadrado-Akè. Niente tridente: a riposo uno tra Vlahovic, Morata e Kean. Rientrano De Sciglio e Alex Sandro. Ma Allegri, in conferenza stampa, difende Paulo Dybala: "Abbiamo bisogno di lui. A 29 anni nessuno deve dirgli cosa fare".

Samp-Juve, le probabili formazioni
Ansa
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus.

Sampdoria-Juventus. Alla vigilia, più che di probabili formazioni, si parla di assenze. “Paulo è molto tranquillo. Per noi è un giocatore importante. Ha tecnica, ci serve sui tiri da fermo, ci serve per vincere le partite”. L'ennesimo attestato di stima di Massimiliano Allegri per Paulo Dybala, arriva nel momento più difficile per la Joya: non tanto la vigilia di Sampdoria-Juventus, appuntamento per il quale il giocatore non sarà disponibile - Allegri spera di recuperarlo contro il Villareal. Quanto il giorno dopo il rinvio di quello che doveva essere l'incontro decisivo per la telenovela rinnovo. Una telenovela, appunto, che sembra andare avanti all'infinito. Due , a questo punto, gli scenari: o la Juve intende chiudere la porta in faccia a Dybala, non proponendogli nemmeno il “minimo sindacale”. Ossia un contratto che prevede, in sostanza, le stesse cifre attuali, 7,3 milioni di euro, bonus facilmente raggiungibili compresi. Oppure rimodulare l'offerta con più bonus e meno parte fissa. Legando, in sostanza, lo stipendio della Joya alle sue presenze, vista l'incognita dei tanti infortuni patiti anche quest'anno. 

VIDEO - Sampdoria-Juventus, le probabili formazioni. Servizio di Massimo Lanari, Montaggio di Giancarlo Raviola. 

Niente tridente, siamo Allegri

Contro la Sampdoria, intanto, le probabili formazioni dipenderanno da un altro rinnovo eccellente in casa Juve: Juan Cuadrado, febbricitante. Che  non solo giura eterno amore alla Signora - “io resto qui. La Juve è la mia famiglia”, ha detto - ma torna anche a disposizione di Allegri. L'allenatore è stato chiaro: giocherà o lui o Akè. Niente tridente Vlahovic-Morata-Kean, dunque, ma il consueto 4-4-2 ibrido. Dove, in attacco, uno del terzetto rimarrà al riposo. E gli indizi, stavolta, sembrano convergere sul serbo, fin qui impiegato i 6 partite consecutive tra campionato, Coppa Italia e Champions. “Ci ho parlato anche ieri”, ha detto Allegri. “Gli ho detto che deve migliorare nella pulizia del gioco, in modo da valorizzare ancora di più la sua tecnica e da gestire meglio le proprie forze”. 

VIDEO - La conferenza stampa integrale di Massimiliano Allegri alla vigilia di Sampdoria-Juventus.

Ballottaggio a sinistra

Scelte obbligate a centrocampo, dove oltre a Cuadrado o Akè ci saranno Arthur, Locatelli e Rabiot. Stesso discorso in difesa: nelle probabili formazioni, De-Ligt Rugani coppia centrale, e Danilo a destra. Unico ballottaggio a sinistra, dove oltre a Pellegrini a disposizione ci sono i rientranti Alex Sandro ed, eventualmente, De Sciglio. “Contro la Sampdoria sarà fondamentale l'approccio”, ha detto Allegri. “Con Giampaolo hanno vinto due partite in casa, con 6 gol fatti e nemmeno uno subito. Il 25% dei gol li realizzano nei primi 15 minuti”. Sarà, ancora una volta, una questione di testa.