Il femminicidio nel 2007, il ferimento nel 2019

Sfregiò compagna con bottiglia rotta,confermata condanna 16 anni

Voleva lasciarlo dopo aver scoperto che aveva ucciso donna. Commise lo sfregio mentra era in permesso dal carcere.

Sfregiò compagna con bottiglia rotta,confermata condanna 16 anni
Ansa
ANSA

La Corte di Appello di Torino ha confermato la condanna a 16 anni di carcere inflitta in primo grado a Mohamed Safi, il trentanovenne che nel 2019, da detenuto che beneficiava di un permesso per ragioni di lavoro, sfregiò la compagna con una bottiglia rotta. L'uomo stava scontando a Torino una condanna a 15 anni di carcere per avere assassinato una donna con cui aveva avuto una relazione sentimentale nel 2007 a Bergamo. La nuova compagna, come è stato ricostruito, lo voleva lasciare dopo avere scoperto che era autore di un femminicidio. La donna si è costituita parte civile con l'avvocato Vittoria Canavera.