La droga veniva comprata in provincia di Milano

Sgominata una banda di spaccio: otto denunce

Il loro simbolo di riconoscimento un diamante stilizzato disegnato sui muri di Stresa. Condividevano foto e video con armi, soldi, droga.

Avevano come segno di riconoscimento un diamante stilizzato, più volte riprodotto sui muri del centro abitato di Stresa. Si facevano chiamare “BG”, un diminutivo di “Bubugang”. Ed è una gang quella che è stata smantellata dai carabinieri di Stresa che hanno denunciato otto persone per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio in concorso. Gli otto, tutti residenti tra i comuni di Verbania, Stresa e Gignese, legati tra loro da un vincolo solidale di appartenenza, compravano in provincia di Milano cocaina, marijuana, hashish ed Mdma. Il gruppo avrebbe ceduto circa tre chili e mezzo di stupefacenti in 270 diverse cessioni. 

L'operazione è iniziata nel luglio dello scorso anno con la denuncia di un ventunenne di Verbania, scoperto durante un controllo con oltre un etto di hashish addosso. I militari, dall'analisi del telefonino del giovane, hanno ricostruito l'esistenza del gruppo criminale. Dal sequestro di altri telefonini sono emersi elementi riconducibili al “modus operandi” tipico delle gang sudamericane. Gli otto denunciati si mostravano in foto e video con armi in pugno come pistole, fucili, machete, mentre assumevano sostanze stupefacenti o mentre ne pesavano ingenti quantità, mettendo in mostra cospicue somme di denaro. 

Tutto il materiale oggetto di attività illecita è stato rinvenuto e sequestrato nel corso di numerose perquisizioni, eseguite anche con l'aiuto dell'Unità Cinofila del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Verbania.