Amsterdam

Stellantis punta su Maserati ed elettrico. Torino spera, sindacati cauti

All'attesa presentazione del piano industriale del colosso dell'auto non si parla di singole realtà del gruppo, come quelle piemontesi. La Cgil a Tavares: "Venga in Italia e spieghi".

Spinta decisa verso l'elettrico e Maserati come punta di diamante dei marchi lusso di tutto il gruppo Stellantis. Del piano industriale al 2030 presentato da Amsterdam dalla casa automobilistica, sono questi i due punti che più possono interessare il futuro di Mirafiori e indirettamente la filiera della componentistica piemontese, che conta ancora quasi 60mila addetti.

IL PIANO - Con la produzione della 500 elettrica e dei modelli elettrificati di Maserati, il polo potrebbe diventare un asse strategico per il gruppo, che punta entro il 2030 a raddoppiare i ricavi a 300 miliardi di euro. Entro quella data saranno lanciati 100 nuovi modelli, dei quali in Europa oltre 60 completamente elettrici.

LA REAZIONE DEI SINDACATI - I sindacati ora però chiedono risposte concrete sugli impianti italia e di capire come questi numeri si declineranno nei territori in termini di modelli e investimenti. Un primo confronto ci sarà già il 10 marzo a Roma con il gruppo in sede ministeriale.

"Non è un piano industriale - il commento del segretario generale della Cgil Piemonte Giorgio Airaudo -. Tavares venga in Italia e chiarisca al governo italiano e alle regioni che ospitano stabilimenti cosa quanto e con quanti occupati si produrrà in Italia. Gli incentivi delle tasse degli italiani non possono essere usati per produrre lavoro fuori Italia e cassa integrazione in Italia".

IL FUTURO IN ITALIA - Tavares è già stato chiaro sul futuro della produzione italiana ed europea: "Dipenderà - ha detto - da che dimensioni avrà il mercato dell'auto, che in Europa dipende dalle costrizioni nell'uso dell'auto. Quindi la domanda - ha concluso - è da porre ai politici".

Da valutare l'impatto che potranno avere sulle vendite i nuovi incentivi decisi dal Governo - 800 milioni nel 2020 - per l'acquisto di auto meno inquinanti.