Torino

Sul Mottarone il faro della Corte dei conti: "Possibile danno erariale"

Il procuratore Quintino Lorelli all'inaugurazione dell'anno giudiziario. Procedimenti in crescita con una diminuzione della durata. Controlli su Finpiemonte.

La Procura della Corte dei Conti del Piemonte ha aperto una vertenza per danno erariale sulla strage del Mottarone, sulla caduta della funivia che costò la vita, lo scorso 23 maggio, a 14 passeggeri. Uno solo sopravvisse.

Dall'avvio delle indagini è emerso nel corso dell'inaugurazione dell'anno giudiziario a Torino per voce del Procuratore, Quintino Lorelli: "La struttura è di proprietà pubblica. Il fatto stesso che sia crollata è un danno. Parlando in generale la tragedia non può che richiamare l'attenzione di tutti sullo stato delle infrastrutture e delle opere pubbliche, spesso caratterizzato da abbandono, incuria, scarso senso del dovere in chi dovrebbe garantirne la fruibilità collettiva".