Rewind

35 anni senza Primo Levi, dalle nostre teche il ricordo di Bobbio e il nostro tg dell'epoca

L'autore di "Se questo è un uomo" morì l'11 aprile del 1987 a Torino. Il suo pensiero e il suo racconto quanto mai attuale in questo 2022 con la guerra in Europa.

35 anni senza Primo Levi, dalle nostre teche il ricordo di Bobbio e il nostro tg dell'epoca
Ansa
Primo Levi (1919-1987)

Lo shock, l'incredulità. Quel giorno Torino non lo dimenticherà mai. Era l'11 aprile del 1987 quando il corpo di Primo Levi fu trovato senza vita nel vano scale del palazzo in cui abitava. La Testata giornalistica regionale della Rai vi dedicò ampio spazio, ospitando anche una lunga intervista di Bruno Geraci a Norberto Bobbio. 

Oggi, 35 anni dopo, il pensiero e le opere di Levi appaiono quanto mai attuali con una guerra, quella scatenata dall'invasione russa in Ucraina, che insanguina di nuovo l'Europa. E che porta nuovamente davanti ai nostri occhi immagini che si sperava potessero essere definitivamente confinate ai libri di Storia e alle righe di capolavori necessari proprio come “Se questo è un uomo”.

VIDEO - REWIND, RIAVVOLGERE IL TEMPO
 

VIDEO, IL NOSTRO TG DI QUEL GIORNO - L'intervista integrale a Norberto Bobbio e tutti i servizi che dedicammo alla scomparsa di Primo Levi in quell'11 aprile dei 35 anni fa, il giorno della morte dell'autore di “Se questo è un uomo”.