Concorso truccato, denunciato il direttore dell''asl di Biella

Avrebbe favorito una candidata al concorso per un posto alla farmacia di Verduno

Mario Sanò, è accusato di aver suggerito le domande ad una candidata, sua conoscente. Altri due gli indagati.

Avrebbe favorito una candidata al concorso per un posto alla farmacia di Verduno
Ansa
Guardia di Finanza

L'indagine, della guardia di finanza di Bra e della procura di Asti, è partita da un esposto relativo ad un concorso  per un posto da dirigente alla farmacia ospedaliera di Verduno, nel 2020. Indagine che ha coinvolto il direttore generale dell'Asl di Biella Mario Sanò

Fatti che sarebbero accaduti  quando Sanò ricopriva l'incarico di direttore della farmacia ospedaliera dell'asl Cuneo 2. Da presidente di commissione avrebbe suggerito le domande in anticipo  ed una candidata di sua conoscenza. 

L'accusa della procura di Asti è abuso d'ufficio. Gli accertamenti svolti dalle fiamme gialle di Bra avrebbero scoperto che il presidente della commissione era in stretti rapporti con la candidata e dunque avrebbe dovuto rinunciare all'incarico per incompatibilità. Il Sanò nel verbale della commissione d'esame aveva di chiarito invece di non conoscere i candidati e di non avere situazioni di incompatibilità. La guardia di finanza ha anche appurato  il ruolo svolto da una terza persona dipendente della farmacia , era a conoscenza della situazione, ma l'avrebbe ignorata. 

Servizio di Federica Burbatti