La visita del premier

Draghi porta un miliardo e sprona i torinesi: "Reinventate la città"

"Torino continui a essere laboratorio di idee", ha detto il premier che ha stretto il Patto per il Comune che blinda il bilancio.

 

Servizio di Caterina Cannavà, montaggio di Enrico Caleffi

 

Un pomeriggio pieno, tra Sala Rossa, Sermig e Nuvola Lavazza. Il premier Mario Draghi porta con sé da Roma 1,1 miliardi di euro nei prossimi 20 anni - 79 milioni subito - per blindare il bilancio dissestato del Comune di Torino scongiurando il peggio. 

Il presidente del Consiglio, che non manca di citare Mario Soldati come Adriano Olivetti, sprona anche i torinesi: “Voi torinesi avete mostrato di saper reinventare la città in direzione più solidale e sostenibile, di lavorare in una industria sostenibile dove si fa luce la bellezza. Siete riusciti più volte a incidere in modo positivo e concreto nelle iniziative di tutto il Paese, a voi rivolgo un appello: continuate a unire le intelligenze per questi obiettivi. I prossimi anni devono segnare l’inizio di nuova sperimentazione per Torino e tutta Italia”.

VIDEO Il debito e il denaro da Roma - Servizio di Fabio De Ponte, montaggio di Beppe Serra

VIDEO Le contestazioni - Servizio di Marco Bobbio, montaggio di Benedetto Mallevadore