Bar e ristoranti aperti fino a mezzanotte con menù a prezzo calmierato

Eurovision, salvi 100 concerti organizzati dai commercianti per il festival

Saltano un'ottantina di iniziative previste per l'arrivo della kermesse canora, la maggiorparte in zona Vanchiglia.

Eurovision, salvi 100 concerti organizzati dai commercianti per il festival
Ansa
-

Più della metà dei concerti organizzati dai commercianti torinesi per salutare l'arrivo dell'Eurovision sotto la Mole si farà. 

Superati gli ostacoli legati alle burocrazie comunali il coordinamento degli esercenti ha inviato la domanda per ottenere le autorizzazioni. L' unico quartiere che rinuncia è Vanchiglia. Saranno 100 i minishow dei 180 inizialmente progettati. Per superare i problemi si era deciso di inviare una domanda unica per tutti i locali, su cui restano però le responsabilità singole in caso di violazioni.

I primi concerti off di «Aspettando Eurovision» si terranno dal 21 aprile in forma acustica. 

Saranno sotto i portici di piazza Vittorio Veneto, via Santa Teresa, il Quadrilatero Romano, i Quartieri Militari e la Galleria Umberto I, oltre all’area di via Baretti in San Salvario. Ci saranno poi bande itineranti. Ristoranti e bar resteranno aperti fino a mezzanotte con menù e piatti tipici a prezzo calmierato.