Vercelli

Venduta a 13 anni

Una ragazzina di 13 anni fatta prostituire dai genitori in cambio di denaro o droga. Maltrattati altri due figli. La coppia è stata arrestata insieme a tre clienti.

Venduta a 13 anni
Ansa Foto
polizia

Per meno di 50 euro o per qualche dose di stupefacenti, una ragazza di soli 13 anni di entia rom veniva “ceduta” ad anziani vercellesi. Su richiesta della Procura della Repubblica di Vercelli sono stati arrestati dalla Squadra mobile sia i genitori della ragazzina, residenti in centro città, sia quelli che l'accusa sostiene essere i due “clienti” abituali, un 68enne incensurato e un 67enne con precedenti per reati sessuali.

Madre e padre dovranno invece rispondere di prostituzione minorile, violenza sessuale e abusi.

Le indagini - L'indagine, scattata nell'aprile del 2021, avrebbe inoltre fatto emergere un'abituale frequentazione sessuale con la minore di altri 4 soggetti, per lo più anziani vercellesi deferiti per il reato di violenza sessuale aggravata.

La gravità delle condotte criminali ha comportato il passaggio per ragioni di competenza, alla Procura della Repubblica distrettuale di Torino.

Frustate ai figli più piccoli  - Maltrattavano anche i figli più piccoli, di 1 e 2 anni, i genitori di etnia Rom arrestati a Vercelli. Tutti e tre, secondo quanto ricostruito delle indagini, erano "totalmente assoggett ti al volere dei genitori" e "costretti a subire maltrattamenti fisici come frustate. I bambini erano costretti ad assistere anche ad "agiti sessuali, tenuti costantemente sotto minacce del tipo 'ti ammazzo, ti brucio gli occhi". 
 

Servizi di Simona Marchetti e Laura Preite