Nel corso del 2021 sono stati conferiti quasi 500 kg di RAEE

Grugliasco in prima fila per la raccolta differenziata dei rifiuti elettronici

Il progetto è nato nei mercati cittadini per poi espandersi nelle scuole e, da quest'anno, anche al Campus Universitario di Agraria e Veterinaria, dove sono presenti 6 punti raccolta

Grugliasco in prima fila per la raccolta differenziata dei rifiuti elettronici
Ufficio stampa
progetto RI-RAEE

Dare nuova vita ai materiali di scarto e sensibilizzare i più giovani al tema smaltimento rifiuti, due delle più grandi sfide legate all'ambiente dei prossimi anni. 

L'impresa sociale Stranaidea insieme alla città di Grugliasco  hanno ideato e promosso il progetto RI-RAEE , una specifica campagna di raccolta, attiva sull'intero territorio comunale e accompagnata dal claim “Fai la diffeRAEEnza”.

 

I RAEE, altamente dannosi e inquinanti quando dispersi nell'ambiente o gettati nell'indifferenziato come semplici “dispositivi fuori uso”, se correttamente smaltiti attraverso la differenziata possono infatti essere riciclati e tornare ad essere una risorsa. La dislocazione dei punti di raccolta previsti dal progetto è studiata appositamente per intercettare i più giovani.

Per incrementare ulteriormente l'efficacia dell'iniziativa, dal 28 marzo al 1° aprile, al Campus Universitario di Grugliasco sono andate in scena alcune giornate di sensibilizzazione sulla sostenibilità ambientale e il riciclo consapevole, mentre è attualmente in fase di allestimento anche un mezzo elettrico addetto non esclusivamente allo svuotamento dei contenitori ma anche a un'attività di informazione grazie a un'apposita personalizzazione in grado di renderlo immediatamente riconoscibile sul territorio.