Lo scrittore indiano Amitav Ghosh inaugurerà l'edizione numero 34

Tra cinque settimane al via il salone del libro più grande di sempre

La casa della pace e il bosco degli scrittori due delle novità della kermesse. La nascita del Premio letteratura sportiva Gianni Mura.

Tra cinque settimane al via il salone del libro più grande di sempre
Ufficio Stampa salone del libro
Locandina 34esima edizione Salone del Libro

Un salone del libro mai così grande, in tutto 110mila metri quadrati. L'impianto dell'edizione  di  sette mesi fa, ma arriccchito con Il bosco degli scrittori e una casa della pace, il pensiero è tutto per l'Ucraina come ricorda il direttore Nicola Lagioia . "Ci saranno scrittori ucraini e i giornalisti che in queste settimane stanno raccontando il conflitto. 
A Cuori Selvaggi, così  intitola questa edizione,  con il manifesto di Emiliano Ponzi un omaggio ai cento anni dalla nascita Pier Paolo Pasolini  con Dacia Maraini e il trentennale dalla strage di Capaci.  Era il 23 maggio del 1992 quando  morirono il magistrato Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli uomini della scorta. A dare il via alla kermesse l'indiano Amitav Ghosh con una lezione sui temi di ambiente e sostenibilità

A maggio si comincerà a pensare a chi succederà a Lagioia   alla sua penuultima edizione da direttore con una manifestazione dì'interesse intanto però c'è il salone  numero 34   che si preannuncia davvero impegnativo.

 

Servizio di Elisabetta Terigi 

Immagini Guido Cravero

Montaggio di Elisa Pozzati 


Interviste a:

 Nicola Lagioia direttore Salone internazionale del libro di Torino 

Silvio Viale, Presidente dell'Associazione Torino, la Città del Libro