Lanciato al VinItaly il progetto Vi.A Tour

il vino unisce Piemonte Val'Aosta e Savoia

Dopo la Strada dei Vigneti Alpini arrivano fondi e idee per promuovere vini, cantine e turismo nelle tre aree a vocazione vinicola

il vino unisce Piemonte Val'Aosta e Savoia
Ansa
dagli stand un progetto per i vigneti alpini

Si evolve la 'Strada dei vigneti alpini', che coinvolge la Città Metropolitana di Torino, Valle d'Aosta e Savoia. Il progetto è entrato a fare parte del progetto Interregionale Alcotra "VI.A Tour", illustrato nello stand della Regione Valle d'Aosta al Vinitaly di Verona dall'assessore all'agricoltura e risorse naturali Davide Sapinet e dalla consigliera della Città metropolitana di Torino con delega al turismo Sonia Cambursano.
    Oltre alla Regione Valle d'Aosta e alla capofila Città Metropolitana di Torino, il progetto coinvolge il Cervim (Centro di ricerche, studi e valorizzazione per la viticoltura montana), l'Institut Agricole Régional di Aosta e, per la Francia, la Communauté des Communes Coeurs de Savoie e il Comitato Interprofessionale dei Vini della Savoia.
    Sapinet e Cambursano hanno spiegato che 'Via Tour' "è un progetto 'ponte' che capitalizza e rafforza i risultati della Strada dei Vigneti Alpini, elaborando proposte e destinazioni turistiche nelle aree vitate alpine, per promuovere i vini e le cantine, il paesaggio e il patrimonio enologico dei territori della Savoia, della Valle d'Aosta e, nella Città Metropolitana di Torino, del Canavese, del Pinerolese e della Valle di Susa.
    Il budget è di 510.435 euro, di cui 121.000 euro spendibili entro il marzo 2023 nel territorio della Città metropolitana di Torino.
    È prevista la partecipazione congiunta a fiere come il Vinitaly di Verona e Vinum ad Alba, la realizzazione e la partecipazione congiunta ad eventi come "Vini all'insù" in programma a Pomaretto (Torino) nel mese di giugno, "Vini e vigne" in Valle d'Aosta ad agosto, "Fascinant week end" nella Communauté des Communes Coeurs de Savoie a fine ottobre, "Cantine aperte Fascinant" sui territori vitati alpini della Città Metropolitana di Torino, "Vin extremes" a Bard nel novembre e un evento finale in Valle d'Aosta.