A maggio il processo con rito abbreviato

Inchiesta Platinum, 11 rinvii a giudizio

Sono gli esiti della prima tranche dell'udienza preliminare: sotto la lente degli inquirenti le attività economiche della 'ndrangheta nel Nord-Ovest e in Germania

Inchiesta Platinum, 11 rinvii a giudizio
Ansa
Tribunale di Torino

Undici rinvii a giudizio, tre patteggiamenti, una richiesta di messa alla prova. E' l'esito della prima tranche dell'udienza preliminare nata dall'inchiesta Platinum, sulle attività di cellule della 'ndrangheta operative fra il Nord Ovest e la Germania. Altri venticinque imputati saranno giudicati a maggio con il rito abbreviato. Il processo sarà celebrato a Torino per la
presenza di una "locale" nel territorio di Volpiano. Le accuse, a vario titolo, oltre alla associazione di stampo mafioso, riguardano in prevalenza il narcotraffico e il riciclaggio dei proventi in attività commerciali e di ristorazione in Germania.

Un'attività di indagine, quella svolta dalla Dda torinese con Platinum, che è andata a colpire i sodalizi ‘ndranghetisti nell'aspetto più radicato nella società, quello economico. Gli indagati operavano in gran parte nella cintura nord di Torino, fra loro diversi titolari di strutture ricettive fra Volpiano e Settimo Torinese, ma le società coinvolte avevano interessi anche all'estero. Nelle carte dell'inchiesta si legge di strutture ricettive messe sistematicamente a disposizione degli affiliati.