La madre al figlio "Dì che sei caduto dalle scale"

Picchiato dal patrigno, bambino di sei anni in fin di vita

Arrestato un uomo di 23 anni già noto alle forze dell'ordine per le violenze e gli assalti ai negozi di via Roma nell'ottobre del 2020.

Picchiato dal patrigno, bambino di sei anni in fin di vita
Web
Minore non riconoscibile

Dalla violenza e gli assalti ai negozi di via Roma ad una violenza ancora più vile tra le mura di casa. 

Le botte senza senso a un bambino di sei anni, figlio della sua compagna. Arrivato in condizioni gravissime in ospedale, salvato da un intervento chirurgico quasi disperato. Sono pesanti le accuse che hanno portato in carcere un uomo di 23 anni, di origine marocchina: tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia

Il bimbo che sarebbe stato colpito ripetutamente allo stomaco, con le mani legati dietro la schiena. Solo, secondo la procura, per aver bevuto un bicchiere d'acqua senza permesso e aver vomitato nell'auto della nonna. Violenza e ricatti anche nei confronti della madre del piccolo. Totalmente succube a tal punto da convincere il bambino a dire di essere caduto dalle scale. Solo dopo l'arresto dell'uomo, la donna è riuscita ad ammettere tutto, a descrivere un contesto di botte e maltrattamenti ripetuti. Confermati anche dal piccolo in un colloqui protetto. Madre e figlio vittime di un uomo completamente fuori controllo, già implicato nei saccheggi di via roma dell'ottobre del 2020. Adesso sono al sicuro.
 

servizio di Matteo Spicuglia