Le nuove udienze al Tribunale di Torino

Processo d'Appello sulla 'Ndrangheta ad Asti

In primo grado i sette imputati furono condannati a pene comprese fra i sette mesi e i nove anni di reclusione.

Processo d'Appello sulla 'Ndrangheta ad Asti
Ansa Foto
Tribunale di Torino

Si è aperto al Palazzo di Giustizia di Torino il processo d'appello per una parte di "Barbarossa", la maxi-inchiesta di carabinieri e Direzione investigativa antimafia sulla presenza di cellule della 'ndrangheta ad Asti e provincia.

Questo spezzone del procedimento riguarda sette imputati che in primo grado,  il 12 dicembre 2020, furono condannati a pene comprese fra i sette mesi e i nove anni di reclusione. Altre persone sono giudicate in un processo separato.  

L'indagine portò alla luce le attività di clan che secondo le accuse, operando con gli "stessi schemi" della case-madre calabresi, oltre a dedicarsi ad estorsioni e traffici di stupefacenti si erano infiltrati nell'ambiente economico astigiano e anche nello sport locale: nel fascicolo compaiono i nomi di tre società dilettantistiche di calcio. Uno degli episodi citati dalla Corte d'appello nel corso della relazione introduttiva riguarda un furto commesso a Costigliole d'Asti:poiché la zona ricadeva sotto il controllo della 'ndrina, l'autore, secondo le accuse, fu costretto a versare metà del bottino.