Guardia di Finanza

Ricambi auto, 400mila pezzi sequestrati dalla Gdf.

Le persone indagate sono 25. Perquisizioni in tredici Province d'Italia. Sequestrati ventimila metri quadrati di carta per stampa in alta definizione di illecita provenienza.

Ricambi auto, 400mila pezzi sequestrati dalla Gdf.
Tgr Piemonte
Guardia di Finanza, sequestri

400mila parti di ricambi per auto e accessori taroccati sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza di Torino al termine di perquisizioni eseguite in tutta Italia, tra le Province di Rimini, Torino, Milano, Mantova, Reggio Emilia, Trieste, Teramo, Roma, Brindisi, Matera, Bari, Foggia e Potenza. 25 le persone indagate e 92 i macchinari industriali non a norma di legge posti sotto sigillo dell'autorità giudiziaria. 

Le prove raccolte - secondo quanto ritiene la Guardia di Finanza sarebbero la dimostrazione concreta della filiera produttiva e distributiva di un'ampia fascia di mercato nero che fa affari producendo e commerciando parti di ricambio per auto non a norme di legge. Tra gli accessori sequestrati, ci sono catene, parafanghi, copri motori, copri sedili, spazzole tergi cristallo; riportavano marchi di note case automobilistiche abilmente contraffatti. 

Oltre a questi sotto sequestro sono finiti 20mila metri quadrati di carta per stampa in alta definizione di illecita produzione, destinate  secondo le Fiamme Gialle, alla grande distribuzione organizzata. I 25 indagati dovranno rispondere di produzione e detenzione di prodotti contraffatti, ricettazione e frode in commercio.