A sollevare il caso un cartello affisso per la prima volta a fine novembre

il cartello che svela il caso manutenzioni alla stazione Porta Susa

"L'ascensore è guasto e non verrà riparato". La provocazione di un viaggiatore che denuncia lo stato degli impianti di risalita dello scalo: sono fermi 13 su 75 tra ascensori e scale mobili.

Un cartello comparso per la prima volta da fine novembre all'interno della stazione ferroviaria di Torino Porta Susa recita così: "L'ascensore è guasto e non sarà riparato" a seguire un invito ai disabili di non mettersi in viaggio ai binari 2 e 3. Una provocazione da parte probabilmente di un viaggiatore esasperato e che mette in luce le difficoltà di manutenzione di ascensori e scale mobili della seconda stazione cittadina.

Da Trenitalia fanno sapere che il cartello è estraneo al gruppo Ferrovie dello Stato e che non c'è nessuna limitazione alla mobilità dei disabili. Allo stesso tempo riconoscono le difficoltà di manutenzione dei 75 impianti di risalita dell'edificio. Al momento sono fuori servizio 2 ascensori su 28 e 11 scale mobili su 47. Numeri importanti dovuti, spiegano dalla società, a difficoltà di approvvigionamento di pezzi di ricambio provenienti dall'estero a causa delle limitazioni covid e delle tensioni internazionali.

Tuttavia la questione manutenzione per Porta Susa non è una novità. E' del 2018 la notizia del blocco di un ascensore e di quattro scale mobili: due di ultime erano in attesa dei pezzi di ricambio mentre due erano ferme per la manutenzione ordinaria e la sostituzione dei corrimano in gomma. Quattro anni dopo la situazione non è cambiata.