Dal 22 al 30 aprile più di 300 appuntamenti

Torna "Torino che legge"

Manifestazione nata per celebrare la Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore istituita dall'Unesco il 23 aprile

Torna "Torino che legge"
Web
-

Dopo due anni di pausa forzata, dal 22 al 30 aprile torna "Torino che legge", manifestazione nata per celebrare la Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore istituita dall'Unesco il 23 aprile, organizzata
dalla città di Torino con le sue Biblioteche civiche e dal Forum del Libro, in collaborazione con le circoscrizioni e realizzata con il contributo di Regione Piemonte e Fondazione CRT.

Giunta alla sesta edizione, la rassegna coinvolge l'intera città, dal centro alle periferie, con più di 300 appuntamenti fra reading, incontri con l'autore, attività formative, musica, convegni e iniziative per grandi e
piccini, realizzati in spazi pubblici e privati: biblioteche, librerie, scuole, musei, teatri, case del quartiere, enti, associazioni e fondazioni, circoli, piazze, corsi, giardini, metropolitana e tram storico.

Tema della nuova edizione sono “Gli anniversari”: dai 100 anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini a quelli di Mario Lodi, dai 100 anni dalla nascita di Beppe Fenoglio ai 120 di Carlo Levi e Ada Gobetti.  Racconti e presentazioni curate, fra gli altri, da Elena Varvello, Gianni Oliva, Vanessa Roghi, Piero Negri Scaglione, Cesare Pianciola.

Numerosi gli scrittori ospiti della settimana letteraria, fra i quali Marta Barone, Tito Boeri, Luciano Canfora, Paola Cereda, Paolo Colagrande, Guido Conti, Sandro Ferri, Sofia Gallo, Stefano Garzaro, Carlo Greppi, Anna Lavatelli, Elena Loewenthal, Federica Manzon, Giusi Marchetta, Sara Marconi, Alessandro Perissinotto, Angelo Petrosino, Guido Quarzo, Domenico Quirico, Sabrina Rondinelli, Massimo Tallone, Younis Tawfik, Marco Tomatis, Gabriele Vacis.
 

La Giornata mondiale del libro, sabato 23 aprile, si apre con più appuntamenti, a richiamare un folto pubblico di appassionati. In un ideale gemellaggio con la Catalogna, anche a Torino libri e rose allieteranno la giornata: tutti coloro che il 23 aprile acquisteranno un libro nelle 30 librerie aderenti a Torino che legge riceveranno una rosa.

Alle 17.30 in contemporanea in tutte le librerie CoLTI - Consorzio Librerie Torinesi Indipendenti, librai e lettori faranno la loro Dichiarazione d'amore: 15 minuti dedicati alla letteratura, raccontando il loro rapporto con
gli scrittori di cui ricorrono gli anniversari. Gli incontri potranno essere seguiti anche sulle pagine social delle singole librerie.

Tra gli appuntamenti della giornata, alle ore 11.00, la Biblioteca civica Centrale ospita l'incontro Torino: viaggio nella città che legge, volto ad analizzare lo stato dell'arte e a programmare nuovi interventi collettivi, nel corso del quale verrà presentato il progetto Viaggio nell'Italia che legge realizzato dal Forum del Libro, con il sostegno del Centro per il libro e la lettura e del programma Quante storie di Rai3. L'incontro si concluderà con un collegamento video con la Libreria Le Nuvole di Barcellona, in occasione della tradizionale festa catalana di Sant Jordi, che vede libri e rose protagonisti indiscussi. 

Dalle ore 10.00 alle ore 12.00 si viaggia con le tradizionali 'Letture sul tram storico', appuntamento molto amato da torinesi e non che, fin dalla prima edizione, caratterizza piacevolmente la manifestazione. Un affascinante percorso lungo le vie del centro cittadino a bordo di un tram 'd'antan' messo a disposizione dall'ATTS-Associazione Torinese Tram Storici - che quest'anno celebra i 150 anni dei tram a Torino - allietato
da citazioni e aneddoti letterari sulla città, a cura degli allievi della Scuola ODS-Operatori Doppiaggio e Spettacolo, coordinati da Stefania Giuliani. In collaborazione con le Biblioteche civiche torinesi. Tour gratuito con
partenza da piazza Castello (lato Teatro Regio) ogni 30 minuti. Accompagnano l'iniziativa la presentazione della raccolta di acquerelli e filastrocche Sono un tram di Torino di Tommaso Garosci e l'inaugurazione dell'omonima mostra, in programma martedì 26 aprile ore 17.30 alla Biblioteca civica Centrale, in via della Cittadella 5.