Torino

"250 ore per 1.100 euro al mese", la denuncia degli addetti alla vigilanza

Sono scesi in piazza in tutta Italia, chiedono il rinnovo del contratto nazionale scaduto. A Torino presidio di fronte alla sede dell'Anivp.

"250 ore per 1.100 euro al mese", la denuncia degli addetti alla vigilanza
TGR
Il presidio

Anche in Piemonte scioperano i lavoratori del settore vigilanza privata, che nella nostra regione conta circa 6mila addetti. Il presidio è stato organizzato da tutte le principali sigle sindacali, a partire da Cgil, Cisl e Uil, davanti alla sede dell'Anivp, l'associazione nazionale degli istituti di vigilanza privata, organizzazione datoriale di riferimento per il settore, in corso Vittorio Emanuele 80 a Torino

Dopo sette anni di attesa di rinnovo del contratto nazionale i lavoratori sono stanchi e chiedono salari più alti e meno ore di lavoro. Per portare a casa 1.100 euro in busta paga, denunciano, bisogna lavorare 250 ore al mese. Serve subito un nuovo contratto. 

Intervista a Fabio Cassano, Fisascat Cisl