Della Cinquetti la prima vittoria italiana alla rassegna canora europea

Schegge di Eurovision, dalla regina Gigliola ai Rasmus

L'interprete di "Non ho l'età" torna sul palco di Eurovision per la quarta volta dopo la vittoria del 1964, il secondo posto del 1974 e la conduzione del 1991. Sarà ospite della finale del 14 maggio

Schegge di Eurovision, dalla regina Gigliola ai Rasmus
Ansa
Gigliola Cinquetti

Il concerto improvvisato ieri in piazza Castello, a Torino, dal gruppo finlandese "The Rasmus" con la loro hit più famosa, “In the shadows”, ha dato il via alla festa delle 40 delegazioni arrivate a Torino per l'edizione 2022 dell'Eurovision Song Contest. Gli artisti tra una prova e un impegno promozionale hanno il tempo per dedicarsi alla scoperta del territorio. E' il caso della lituana Monika Liu, in gara con il brano "Sentimentai", che ha visitato il museo d'arte contemporanea al Castello di Rivoli, una visita salutata sul profilo instagram del castello.

Ed a proposito di curiosità, sabato 14 sarà ospite sul palco del Pala Olimpico Gigliola Cinquetti che tornerà all'Eurovision per la quarta volta in carriera. Nella sua prima apparizione, 58 anni fa, vinse con la sua "Non ho l'età (per amarti)". Dieci anni dopo, nel 1974, arrivò seconda dietro gli Abba con la sua "Si". La terza apparizione, nel 1991, avvenne nelle vesti di conduttrice sul palco allestito a Cinecittà. Quella di Torino sarà quindi la quarta apparizione per una delle più famose cantanti italiane nel mondo. 

Gigliola Cinquetti fu la prima artista italiana ad aggiudicarsi la vittoria nella competizione nonché la più giovane in assoluto a salire sul podio, all'età di 16 anni.