Operazione della GdF di Asti

Emetteva Green Pass falsi dietro compenso, arrestato medico

Un medico di Asti è stato arrestato con l'accusa di aver certificato tamponi mai effettuati per emettere certificati verdi dietro compenso.

Un medico in due mesi ha predisposto in cambio di denaro 250 green-pass base a seguito di tamponi mai effettuati. Inoltre avrebbe usato le credenziali di due colleghi per creare oltre 1400 certificati verdi. Per questo è stato arrestato dalla Guardia di Finanza di Asti e posto ai domiciliari su disposizione del Giudice per le indagini preliminari. Per un farmacista che avrebbe collaborato con il professionista rilasciando copie cartacee dei certificati è stato disposto il divieto di esercizio della professione. 

Sequestrati dalle fiamme gialle oltre 21.000 euro. 

Dalle indagini è emerso che il medico ha creato 1404 green pass usando le credenziali di accesso al sistema informatico dell’ASL di Asti di due colleghi che avevano volontariamente concesso la password. Il professionista ha inoltre certificato l'esecuzione di 250 tamponi mai fatti a favore di 35 persone, indagate insieme al medico per falso ideologico mentre il farmacista consegnava i green pass base dietro compenso.

A dare il via all'operazione l'esito di alcuni controlli sull'obbligo del possesso del green pass condotti lo scorso inverni nei confronti di lavoratori e figuranti di un locale astigiano.

Il servizio di Maghdi Abo Abia