Novi Ligure

Maxi sequestro di console con 3 milioni di videogiochi "piratati"

Operazione della Guardia di Finanza di Novi Ligure. Denunciate otto persone

Maxi sequestro di console con 3 milioni di videogiochi "piratati"
Guardia di finanza
L'operazione Pandora della Guardia di finanza di Novi Ligure

Videogiochi datati, “vintage”, su tutti Super Mario Bros. Non però così vecchi da non attirare più potenziali clienti. E comunque ancora più che protetti dal diritto d'autore.

I finanzieri della Compagnia di Novi Ligure, nell’ambito della costante attività volta a contrastare il fenomeno della contraffazione e a tutela proprio del diritto d’autore, hanno scoperto la console di gioco denominata "Pandora box", venduta su tutto il territorio nazionale da un noto canale di acquisti online. All'interno erano memorizzati videogiochi molto in voga negli anni Ottanta e Novanta.

Su mandato della Procura della Repubblica di Alessandria, i militari hanno perquisito i centri logistici dove erano stoccate le "Pandora box" e sequestrato, in Piemonte e non solo, oltre mille console sulle quali erano illecitamente installati oltre 3 milioni di software riconducibili alle principali software house mondiali.

Denunciate a piede libero 8 persone per la violazione alla normativa sul diritto d’autore.

Le PandoraBox venivano vendute a circa 200 euro, omettendo qualsiasi pagamento delle licenze d'uso e commercializzazione ai detentori dei copyright.

VIDEO - L'operazione della Guardia di finanza di Novi Ligure