Riunita la cabina di regia

Parco Salute, avanti con realizzazione del progetto attuale

C'è l'intesa di tutte le istituzioni e gli enti su progetto e iter. I lavori entro il 2022

Parco Salute, avanti con realizzazione del progetto attuale
Tgr Piemonte
ANSA

 Proseguire con il progetto approvato. Dopo le discussioni delle scorse settimane, dalla cabina di regia convocata dalla Regione, con Comune, Città della salute, Università e Politecnico, è arrivata un'indicazione chiara: nel futuro Parco della salute confluiranno, come già stabilito nel 2020, Molinette, Cto (con l'Unità spinale) e Ospedale Sant'Anna ma non il Regina Margherita. Dunque un polo ospedaliero per la cura, la formazione e la ricerca clinica e biomedica, dove si punta coinvolgere i privati accanto agli atenei.

I posti letto del futuro ospedale non saranno aumentati ma, dopo due anni di pandemia e la necessità di garantire l'accesso alle cure, le istituzioni avvieranno una riflessione per potenziare il sistema ospedaliero e la rete di medicina territoriale, anche attraverso l'integrazione con il lavoro dei medici di famiglia e le opportunità offerte da telemedicina e tecnologia per la presa in carico delle patologie a bassa intensità di cura.

Con la gara d'appalto già in corso, l'obiettivo è valutare progetti definitivi e offerte entro l'autunno e individuare quello vincitore entro fine anno. E per prevenire ulteriori eventuali aumenti di costi per energia e materie si punta a un meccanismo di riequilibrio, con clausole di salvaguardia che consentano di non dover aprire nuove procedure.