La critica contro la deriva populista della Lega

Torino Bellissima lascia il centrodestra, Damilano rivendica la sua autonomia

Damilano non si riconosce nella coalizione e rivendica la sua autonomia

Torino Bellissima lascia il centrodestra, Damilano rivendica la sua autonomia
web
Damilano

Torino Bellissima, il movimento fondato da Paolo Damilano,  lascia il centrodestra per proseguire  "autonomamente nel suo progetto di ricostruzione liberale di Torino e del Paese". Ad annunciarlo è lo stesso Damilano, che rivendica la sua autonomia e punta il dito contro la "deriva populista" della coalizione e la "profonda crisi di identità politica e di leadership" del partito che per primo ha creduto in Torino Bellissima, una Lega che Damilano non nomina mai.