La curatela scientifica è del Castello di Rivoli Museo d'Arte Contemporanea

"A cielo aperto 2022." Nel cuneese quattro opere di grandi artisti internazionali

Il progetto, per i 30 anni della Fondazione CRC, è pensato per essere fruito dalla collettività in una dimensione di rinnovata libertà e all’aria aperta.

"A cielo aperto 2022." Nel cuneese quattro opere di grandi artisti internazionali
Ufficio stampa
L'installazione di Olafur Eliasson


Inaugurata, al Castello di Grinzane Cavour, l’opera The presence of Absence pavilion di Olafur Eliasson in occasione dell’ottavo anniversario del riconoscimento UNESCO ai Paesaggi vitivinicoli di Langhe, Monferrato e Roero. 

L'inaugurazione fa parte di un progetto articolato in 4 commissioni di arte pubblica realizzate da 4 artisti di fama internazionale.

Le opere di Olafur Eliasson (Copenhagen, 1967), Michelangelo Pistoletto (Biella, 1933), Otobong Nkanga (Kano, 1974) e Susan Philipsz (Glasgow, 1965) sono state acquisite dalla Fondazione CRC e verranno collocate presso il Castello di Grinzane Cavour (Alba), a Cuneo, a Bra e a Mondovì.

Un progetto che fa parte del programma La generazione delle idee, realizzato dalla Fondazione CRC per celebrare i suoi 30 anni di vita, ed è pensato per essere fruito dalla collettività in una dimensione di rinnovata libertà e all’aria aperta, in antitesi con le limitazioni che hanno caratterizzato gli ultimi anni di attività culturali.

L’iniziativa intende stabilire un nuovo equilibrio tra comunità locali, storia, vita artistica internazionale e natura, con particolare attenzione ai temi dell’ecologia che nella contemporaneità si articolano in un’attenzione a rallentare il cambiamento climatico, a ricercare una produzione alimentare di qualità e sostenibile, nonché nella memoria culturale che costituisce l’identità dei luoghi.