Agricoltura

Allarme siccità, Confagricoltura Alessandria: "Grano e orzo, produzione giù del 30%"

Coltivatori in difficoltà: si semina meno mais, si ripiega su colture come girasole e sorgo. In molti rinunciano al pomodoro. Soffrono anche i pascoli, la vite e il nocciolo. Chiesto lo stato di calamità naturale

Allarme siccità, Confagricoltura Alessandria: "Grano e orzo, produzione giù del 30%"
Ansa
Il Po in secca.

Emergenza siccità in tutto il Piemonte. L'ultimo grido d'allarme arriva dalla provincia di Alessandria, dove Confagricoltura fa i conti con i danni causati alle coltivazioni. A partire dalle foraggere, dove la produzione di fieno è stimata in calo del 40%. Per proseguire con l'orzo e il grano, dove il calo della produzione previsto è del 30%. Per finire alle piante tradizionalmente più resistenti alla mancanza d'acqua, come la vite e il nocciolo. Situazione critica anche per le semine del mais, che sono state ridotte a favore di colture meno esigenti dal punto di vista idrico, quali sorgo e girasole. Per quanto riguarda il pomodoro da industria,  la scarsa disponibilità d'acqua ha addirittura indotto molte aziende agricole a rinunciare alla coltura. Situazione critica anche per i pascoli montani.

Chiesto lo stato di calamità naturale

Confagricoltura Alessandria chiede alla Regione di attivare le procedure per la richiesta di dichiarazione dello stato di calamità naturale. "Al momento - dichiara il presidente di Confagricoltura Alessandria Paola Sacco - non è ancora possibile quantificare con precisione i danni arrecati alle coltivazioni, condizione indispensabile per accedere ai sostegni del Fondo di solidarietà nazionale, ma ciò che è certo è che le ripercussioni della carenza idrica sulle coltivazioni saranno pesantissime". La situazione è critica su tutto il territorio. "Chi può - aggiunge Cristina Bagnasco, direttore di Confagricoltura Alessandria - sfrutta al massimo la possibilità d'irrigazione, con costi molto elevati per il prelievo dell'acqua dai pozzi, a causa del rincaro del prezzo del gasolio agricolo".