Calcio, due trattative per eventuale cessione dell'Alessandria

'Fase di ascolto' con possibili acquirenti dei 'grigi'

Calcio, due trattative per eventuale cessione dell'Alessandria
Tgr Piemonte
L'Alessandria batte il Pordenone 2-0

L'Alessandria calcio, appena retrocessa dalla serie B in C, potrebbe passare di mano. L'attuale proprietario, Luca Di Masi, oggi, in conferenza stampa ha ammesso: "E' il primo anno in cui sono in ascolto di possibili acquirenti. Ci sono un paio di trattative aperte. Cosa accadrà è presto per dirlo, ma se c'è qualcuno in grado di fare meglio di me, ben venga. Purché si tratti di persone "serie che sappiano portare avanti il cammino avviato. Al momento sono solo approcci, vedremo dopo l'iscrizione di fine giugno. Di certo - ha precisato -, si tratterebbe, qualora si concludesse, di una vendita e non di un ingresso di soci. "Perchè così ho imparato da mio padre". Di Masi è patron dei 'grigi' da dieci anni, "stupendi, meravigliosi, impensabili per tutti, - ha detto - per le grandi emozioni che ho provato e, spero, di aver fatto provare. Grazie alle persone vere della società che, da sempre, hanno mosso i fili di questo lungo periodo. La società è in perfetto stato di salute, purtroppo la retrocessione un po' ha fatto ma, se qualcosa è mancato, è stato in campo. Eravamo comunque maturi per un secondo anno in B".