Per chi contravviene multa da 25 a 500 euro

Chieri, l'ordinanza del sindaco per limitare l'uso dell'acqua potabile

Vietato il prelievo ed il consumo di acqua potabile per tutti gli usi diversi da quello alimentare.

Chieri, l'ordinanza del sindaco per limitare l'uso dell'acqua potabile
web
Chieri

La crisi idrica continua a dare i suoi effetti. A Chieri il sindaco pubblica un'ordinanza per limitare l'uso dell'acqua potabile. Vietato il prelievo ed il consumo di acqua potabile per tutti gli usi diversi da quello alimentare, domestico e sanitario.

Per la precisione, è vietato il prelievo ed il consumo dell’acqua potabile per l’irrigazione e l’annaffiatura di orti, giardini e prati, il lavaggio di aree cortilizie e piazzali, il lavaggio domestico di veicoli privati; il riempimento di fontane ornamentali, vasche da giardino, piscine, anche se dotate di impianto di ricircolo dell’acqua.

Il provvedimento scaturisce dalla necessità di garantire ai cittadini l'uso dell'acqua per le necessità primarie, ovvero quelle alimentari, domestiche e sanitarie. 

Il mancato rispetto dei divieti sarà sanzionato, ai sensi dell’art.7-bis del D.Lgs 267/2000 e s.m.i., con l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da 25 a 500 euro.