Conferenza Stato-Regioni

Siccità, le richieste del Piemonte al governo

La Conferenza delle Regioni incontra Fabrizio Curcio, Capo Dipartimento della Protezione Civile. La Regione Piemonte chiede interventi nell'immediato e nel lungo periodo per fronteggiare una crisi idrica, mai così grave

 

Servizio di Federica Burbatti, montaggio di Beppe Serra

La Conferenza delle Regioni incontra a Roma Fabrizio Curcio, Capo Dipartimento della Protezione Civile. La Regione Piemonte porta sul tavolo richieste precise per fronteggiare, sia nell'immediato che nella prospettiva del medio-lungo periodo, la grave emergenza idrica.

"Chiederemo al Governo - spiega il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio - che si intervenga, nell'immediato, per trovare le migliori soluzioni possibili per poter dare subito sostegno all'agricoltura in un momento in cui le colture sono in una fase cruciale. L'acqua, e le misure straordinarie, servono ora". 

Da mesi la Regione sta lavorando a una  pianificazione di medio periodo che consenta la realizzazione di piccoli invasi in grado di poter rilasciare acqua in casi di emergenza , ma anche di mitigare le esondazioni nei periodi storicamente più soggetti ad alluvioni". 

La Conferenza stato regioni chiede che a questi specifici progetti e in generale a queste infrastrutture,  vengano destinate più risorse di quelle attualmente previste, attingendole dal Pnrr. Infatti a fronte di mille domande sarebbero necessari quattro miliardi ma fino ad ora sono stati stanziati soltanto 400 milioni.