Braccia incrociate per l'intera giornata

Carichi di lavoro insostenibili, sciopero all'ipermercato Gross

L'agitazione promossa da Filcams-Cgil e Fisascat-Cisl: il personale in uscita non è stato sostituito. La denuncia dei lavoratori

Carichi di lavoro insostenibili, sciopero all'ipermercato Gross
Tgr Piemonte
I lavoratori in presidio davanti all'ipermercato Gross

Sciopero per tutta la giornata. L'hanno proclamato Filcams-Cgil e Fisascat-Cisl per i lavoratori dell'ipermercato Gross di lungostura Lazio a Torino, con gli addetti in presidio nel corso della mattinata davanti agli ingressi. 

A far scattare l'agitazione, scrivono i sindacati, “i carichi di lavoro insostenibili: con la procedura di uscite volontarie sottoscritta a livello nazionale, il 10 gennaio di quest’anno molti colleghi e colleghe hanno deciso di cambiare vita ed uscire dal mondo frenetico della grande distribuzione. L'accordo nazionale prevede un sistema di regole che vadano a riequilibrare gli organici attraverso consolidamenti di orari, mobilità interna, ecc... La direzione aziendale, a cui più volte abbiamo chiesto conto del rispetto dell'accordo, non ci mai fornito risposte se non quella del mancato introito d’incasso. Non siamo più in grado di sostenere questi carichi di lavoro e diciamo basta”.