Alle urne

Sei Comuni aspettano il sindaco. Affluenza in netto calo alle 19, si vota fino alle 23

Si sceglie il sindaco ad Alessandria, Cuneo, Chivasso, Acqui, Savigliano e Omegna. Subito dopo la chiusura dei seggi, lo spoglio. Consigliata ma non obbligatoria la mascherina.

 

Servizio di Marco Bobbio, montaggio di Tiziana Samorì

In Piemonte al ballottaggio due capoluoghi di provincia, Alessandria e Cuneo, oltre a Chivasso, Savigliano, Acqui Terme e Omegna. Urne aperte dalle 7 alle 23, subito dopo cominceranno gli scrutini.

L'affluenza alle 19 - Ancora in calo, in alcuni comuni in modo deciso, l'affluenza rispetto al primo turno di due settimane fa. 

Provincia di Alessandria - Alle 19 ad Alessandria ha votato il 25,77% degli aventi diritto (32,43% al primo turno). Ad Acqui Terme il 35,01% (43,28% al primo turno)

Provincia di Cuneo - A Cuneo affluenza al 26,48% (39,22% due settimane fa). A Savigliano al 29,34% (contro il 38,44%).

Provincia di Torino - A Chivasso alle 19 ha votato il 30,85% degli aventi diritto (al primo turno il 35,23%).

Provincia del Verbano-Cusio-Ossolo - A Omegna affluenza alle 19 al 27,05% (al primo turno al 32,20%)

Urne chiuse alle 23 - E' su Alessandria, dove il centrosinistra si è presentato con una coalizione allargata ai 5 Stelle al primo turno, e andrà al secondo in alleanza anche con Azione, che tutti i riflettori sono puntati. Il sindaco uscente di centrodestra Gianfranco Cuttica di Revigliasco, esponente della Lega, arriva con il 40% contro il 42% dello sfidante di centrosinistra Giorgio Abonante, per il Pd. L'ago della bilancia sarà il 14,6% portato in dote dall'uomo di Calenda, Giovanni Barosini, ex assessore che ha lasciato il centrodestra nel febbraio scorso e ha corso da solo al primo turno.

A Cuneo il risultato appare meno in bilico: in una città dove il Pd è il primo partito, l'ex senatrice Dem Patrizia Manassero - erede del sindaco uscente Federico Borgna giunto alla scadenza del secondo mandato - arriva al ballottaggio forte del 46,95% incassato al primo turno contro il 19,84% dell'imprenditore candidato dal centrodestra Franco Civallero. 

A Chivasso (Torino), Marta Clara, in testa con il 42,06%, va al ballottaggio con il sindaco uscente Claudio Castello, esponente civico in coalizione con Pd e altre liste, che si è fermato al 40,37%. A Savigliano (Cuneo) il ballottaggio è fra il civico Antonello Portera, ex consigliere comunale uscito dal Movimento 5 Stelle che ha raccolto al primo turno il 35,3%, e il candidato del centrosinistra Gianfranco Scaglione, ex assessore Pd che ha totalizzato il 28,7%. Ad Acqui Terme (Alessandria), la competizione è fra l'ex sindaco di centrodestra per due mandati ora esponente civico Danilo Rapetti, il più votato con il 39,3%, e il sindaco uscente M5s Lorenzo Lucchini, che, appoggiato da alcune liste civiche e senza il simbolo pentastellato, si è fermato al 17%. A Omegna (Vco) gli sfidanti sono il sindaco uscente di centrodestra Paolo Marchioni, che si presenta con il 38,8% del primo turno, e Alberto Soressi del centrosinistra formato da Pd in coalizione con liste civiche, che arriva al ballottaggio con il 33,8% raccolto al primo turno.