Assalto alla Cgil, indagato leader no-vax torinese

Marco Liccione è accusato di resistenza a pubblico ufficiale. L'episodio a Roma, a ottobre dello scorso anno, al termine di una manifestazione dei movimenti contrari al green pass.

Assalto alla Cgil, indagato leader no-vax torinese
Ansa
Marco Liccione a una manifestazione dei no green pass

Marco Liccione, leader del movimento 'No Green Pass' a Torino e della 'Variante Torinese' è indagato per i fatti di Roma del 9 ottobre 2021, quando venne assaltata, durante una manifestazione, la sede della Cgil. Liccione, difeso dall'avvocato Alfonsa Ginex, è accusato di resistenza a pubblico ufficiale in concorso. 

"Trovo assurdo e inaccettabile questo accanimento nei miei confronti, da regime - ha commentato Liccione dopo aver ricevuto l'avviso di garanzia dalle mani della Digos -. Non sono mai andato davanti alla Cgil e tanto meno coinvolto con l'assalto. Per me queste intimidazioni sono medaglie da appendere al petto".