Bra

Evadono il fisco e comprano villa alle Seychelles. Sequestrati 4 milioni a due imprenditori

Operazione della Guardia di finanza. Sotto indagine per oltre un anno due aziende intestate ad altrettanti fratelli nel settore del gioco d'azzardo. Sono accusati anche di riciclaggio e autoriciclaggio internazionale.

Evadono il fisco e comprano villa alle Seychelles. Sequestrati 4 milioni a due imprenditori
-
-

Avrebbero evaso 4,3 milioni di euro di tasse e li avrebbero investiti, tra le altre cose, nell'acquisto di una villa con piscina alle Seychelles. È l'accusa mossa dalla Guardia di finanza di Bra, nel Cuneese, nei confronti di due aziende intestate ad altrettanti fratelli, imprenditori nel settore delle scommesse, slot e gioco online. Le indagini sono andate avanti per oltre un anno.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, le due imprese avrebbero ammortato a bilancio beni immateriali inesistenti, spendendo poi all'estero i soldi evasi: una villa con piscina nella Repubblica delle Seychelles, del valore di 1,7 milioni, affittata poi su portali appositi per i turisti stranieri, e poi una polizza vita da 2 milioni, e ancora titoli azionari europei, americani e giapponesi, successivamente rivenduti per acquistarne altri, ricavandone così dividendi e cedole. 

Per questo il gip del Tribunale di Asti ha emesso un decreto di sequestro preventivo sulla villa di lusso, sulla polizza assicurativa, sui titoli azionari e le disponibilità liquide dei due amministratori. Ora sono sotto indagine per riciclaggio e autoriciclaggio internazionale, oltre che per evasione.