Covid, balzo dell'incidenza dei contagi

In sette giorni i casi salgono da 379 a 828 ogni mille abitanti. Ma il Piemonte resta, con la Valle d'Aosta, la regione più in salute del Paese.

Covid, balzo dell'incidenza dei contagi
Astrazeneca
Laboratorio Astrazeneca

In soli sette giorni cresce notevolmente l'incidenza dei casi Covid in Piemonte. Stando al monitoraggio diffuso dalla Regione, si è infatti passati da 379 a 828 casi ogni 100mila abitanti in una sola settimana. Un dato che, comunque, resta il più basso in Italia insieme a quello della Valle d'Aosta. 

Il tasso di occupazione dei posti letto ordinari è del 7,8% contro un valore nazionale del 15,1%. Terapie intensive al 2,1% contro il 3,8% nazionale. Risulta positivo un tampone ogni 4.

Le varianti - Dai dati diffusi da Arpa, gli esiti delle analisi di sequenziamento delle acque reflue su campioni prelevati il 4 luglio nei depuratori di Castiglione Torinese, Cuneo, Alessandria e Novara, si evidenzia la dominanza di Omicron5. Per quanto riguarda la sottovariante di Omicron 4 si continuano a rilevare mutazioni specifiche, ma con frequenze che sembrerebbero essere in diminuzione rispetto alle settimane precedenti. Nelle prossime settimane il laboratorio di Virologia Ambientale monitorerà l'evolversi della situazione anche per quanto riguarda le nuove sottovarianti di Omicron, come Ba.2.12 e Ba.2.75.  

Via alle preadesioni per le quarte dosi - A partire da oggi, giovedì 14 luglio gli over 60 (in particolare le persone tra i 60 e i 79 anni) possono preaderire alla quarta dose sul portale www.ilPiemontetivaccina.it in modo da ricevere l'sms con l'appuntamento presso uno degli hub delle Asl per la somministrazione entro 10 giorni.