Caselle e Levaldigi

Sciopero del trasporto aereo, in Piemonte 22 voli cancellati

Disagi anche negli scali piemontesi.

Una giornata di passione, l'ennesima in questa estate di voli in ritardo e tante, troppe cancellazioni. Al caos nei cieli post-pandemia si aggiunge anche uno sciopero. Con molti viaggiatori già con le valigie chiuse e carta d'imbarco in mano.

La situazione a Torino Caselle - Tanti i voli cancellati da e per l'aeroporto di Torino Caselle. 

Il primo volo cancellato sarebbe dovuto partire in quarto d'ora prima dell'inizio dello sciopero: 13.45. Destinazione Siviglia. Saltano anche i voli per Barcellona delle 15.35; Bari delle 17.07; Valencia delle 17.10; Lamezia Terme delle 17.15; Alghero delle 17.20; Barcellona delle 17.20; Cagliari delle 18.05; Catania delle 18.10; e Roma Fiumicino delle 19.15.

Previsto ritardo per il volo per Francoforte delle 14.10. La partenza è in programma per le 18. Posticipato anche il volo per Monaco delle 17.05. Partirà alle 19.05.

Tutte le informazioni in tempo reale sul sito dell'aeroporto di Torino-Caselle

Chi sciopera - A incrociare le braccia - solo per 4 delle 24 ore inizialmente previste causa intervento della Commissione garanzia sciopero - le organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl-Ta e Unica, che hanno indetto quattro distinte azioni di sciopero a livello nazionale. In programma poi, l'orario è il medesimo, proteste a livello locale che riguardano, tra le tante, anche l'aeroporto di Torino Caselle Aeroporto (sciopero indetto da Uiltrasporti, UGL-TA e UNICA). 

Lo sciopero coinvolge anche alcune compagnie aeree: Easyjet, Volotea, Ryanair, Malta Air e Crewlink.

Federconsumatori: “Servono più tutele” - “Anche in caso di sciopero come oggi il consumatore ha diritto al rimborso del biglietto - spiega Giovanni Prezioso, presidente di Federconsumatori Piemonte -. E anche eventualmente al risarcimento danni e all'assistenza. Questo ormai è abbastanza acclarato da una giurisprudenza consolidata”.

Poi l'appello al governo: “Manca fondamentalmente una norma che tuteli il consumatore rispetto ai voli. Non si può accettare che le compagnie aeree facciano attività low cost a spese e a danno del consumatore”, conclude Prezioso.