Di nuovo su strada la corsa della solidarietà

In 500 alla "StraCandiolo"

Dopo due anni di competizione virtuale, causa Covid, grande partecipazione alla 'Stracandiolo', con podisti da tutto il Piemonte. Grazie alle quote di iscrizione raccolti 10mila Euro destinati alla Fondazione Piemontese per la Ricerca sul cancro

In 500 alla "StraCandiolo"
web
corsa

Dopo due anni di corsa virtuale a causa delle restrizioni per il Covid, oltre 500 corridori hanno partecipato alla 23/a edizione della 'Stracandiolo'. La 'corsa della solidarietà' ha richiamato podisti da tutto il Piemonte e, grazie alle quote di iscrizione, sono stati raccolti 10 mila euro destinati alla Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro, con i suoi 300 ricercatori. Nella parte competitiva, in campo maschile ha vinto Alberto Mosca dell'Atletica Biellese, in quello femminile Carlotta Montanera della Podistica Torino. La corsa, con partenza e arrivo al piazzale di Candiolo, per un totale di 8,5 chilometri, è stata organizzata da TeamMarathon e da Torino Road Runners ASD, con la collaborazione del Comune di Candiolo, ed era inserita nel calendario regionale Fidal e Uisp. 

"Siamo molto grati agli organizzatori, ai sostenitori e ai partecipanti di questa gara che ci sostiene, in particolare in questo momento di sviluppo dell'Istituto di Candiolo per garantire sempre migliori cure e ricerca", è il commento di Gianmarco Sala, direttore della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro.