Nel Torinese

Operaio muore in fabbrica a Rivoli. Avrebbe battuto la testa dopo un malore

Incidente sul lavoro alla Dana Graziano, azienda di ingranaggi per camion alle porte di Torino. La vittima sarebbe svenuta e poi caduta. "Il caldo di questi giorni non aiuta", dice la Fiom Cgil.

Operaio muore in fabbrica a Rivoli. Avrebbe battuto la testa dopo un malore
-
L'esterno della Dana Graziano di Rivoli, nel Torinese

Un operaio della Dana Graziano di Rivoli, azienda di ingranaggi per i cambi di camion, è morto mentre stava lavorando. Lo fa sapere la Fiom Cgil di Torino, che precisa come la dinamica dell'incidente non sia ancora chiara: l'uomo sarebbe svenuto per un malore e avrebbe battuto la testa con violenza. “Il caldo di questi giorni non aiuta - commenta Edi Lazzi, segretario generale della Fiom di Torino -. Sono tanti i nostri delegati che stanno segnalando malori in fabbrica dovuti al caldo intenso di queste settimane”. 

Dopo l'incidente, i colleghi hanno abbandonato la fabbrica per lo choc e per rispetto nei confronti della vittima. Per domani, 22 luglio, sono state dichiarate otto ore di sciopero con presidio ai cancelli dell'azienda. 

“Spetterà agli organi preposti fare chiarezza su questo tragico incidente sul lavoro - prosegue Lazzi della Fiom torinese -. È necessario intervenire nei luoghi di lavoro per garantire pause aggiuntive, diminuire i ritmi produttivi e assicurare la corretta idratazione delle lavoratrici e dei lavoratori”.