"Emerge un'immagine inquietante"

Torino, il sindaco Lo Russo non esclude lo sgombero di Askatasuna

Il primo cittadino ha spiegato che la questione è valutata dalla Giunta "tenendo conto della necessità di coordinamento con le autorità dello Stato".

Torino, il sindaco Lo Russo non esclude lo sgombero di Askatasuna
Ansa
-

Il sindaco di Torino Stefano Lo Russo ha definito l'impostazione dei leader del centro sociale Askatasuna “inquietante” affermando che la situazione è “attenzionata” dalla Giunta che deve valutare il da farsi. 

Il centro sociale è stato ridimensionato da associazione sovversiva a semplice associazione a delinquere dalla sentenza del Tribunale del riesame di questo lunedì. Il Primo Cittadino interpellato sulla possibilità di uno sgombero del centro sociale ha spiegato che come amministrazione "dobbiamo fare le valutazioni del caso. Sicuramente questi sono elementi ulteriori che contribuiranno a costruire un'idea relativamente a come procedere con questo tipo di iniziativa", prosegue Lo Russo, “tenendo presente che l'autorità del Comune deve essere sempre raccordata, quando si parla di questo tipo di fenomeni, con le autorità dello Stato, in particolare Prefetto e Questore”. 

Il sindaco si è comunque fatto un'idea: "Certamente quello che emerge sulla base di queste valutazioni è un'immagine inquietante relativamente a quello che in qualche modo era l'impostazione certamente dei leader di Askatasuna e certamente questi sono elementi che aiutano a farsi un'opinione compiuta anche dal punto di vista politico".