Eredita il numero 3 di Chiellini

Bremer si presenta: "Alla Juve per crescere e diventare più forte"

Il difensore brasiliano ha le idee chiare: "Mi adatterò a giocare a quattro, come si fa nelle grandi squadre". Toro, ufficiali Vlasic e Miranchuk

Raccogliere l'eredità di Chiellini e non solo per quel numero 3 sulla maglia, lo stesso che aveva al Toro, per scrivere pagine importanti nel presente e nel futuro bianconero. Gleison Bremer si presenta dopo i suoi primi 20 giorni alla Juventus con le idee chiare, con una dedica speciale a chi lo ha aiutato a crescere. La parte più difficile? Il cambio di modulo, con l'addio della difesa a 3. Per Bremer la Juventus è una sfida, per crescere, per affermarsi non solo a livello italiano, per conquistare la Nazionale brasiliana. Per farlo assicura che non tralascerà alcun dettaglio.

Nel pomeriggio, dopo la presentazione del difensore brasiliano, si sono concluse al J medical le visite di Filip Kostic, ultimo atto prima della firma del biennale che lo legherà alla Juventus. Ad accoglierlo Federico Cherubini e Pavel Nedved con il Pallone d'Oro che si è concesso ai tifosi per foto ed autografi. Il Torino oggi ha ufficializzato l'arrivo di Nikola Vlasic dal West Ham e di Aleskei Miranchuk dall'Atalanta, con il russo che ha voluto salutare i tifosi sui social.

Servizio di Maghdi Abo Abia, montaggio di Beppe Serra.