Allo Stadium contro lo Spezia

La Juve torna a vincere

Finisce 2 a 0 con i liguri. In rete in avvio di gara il solito Vlahovic con una punizione dalla mattonella preferita. Quasi allo scadere il primo gol in bianconero di Milik. A far festa in tribuna anche il neo-acquisto Paredes

La Juve torna alla vittoria, 2-0 contro lo Spezia, sotto gli occhi del nuovo acquisto Paredes in una giornata che tra campo e società rilancia le ambizioni degli uomini di Allegri. Contro i liguri il copione della gara ricalca quello di sabato con la Roma.

Pronti via e Dusan Vlahovic fulmina Dragovsky con una punizione battuta sulla stessa mattonella dalla quale aveva rotto l’equilibrio con i giallorossi. Pare il primo passo di una strada in discesa invece i bianconeri subiscono il ritorno dello Spezia e tornano a farsi pericolosi solo alla mezz'ora con un colpo di testa ancora di Vlahovic alto sulla traversa. E gli uomini di Allegri perdono anche Scezny che si infortuna in uscita al ‘42. Dentro Perin.

Nell’intervallo c’è il tempo per il saluto dello Stadium a Paredes.

Nella ripresa gli ospiti continuano a cercare il pareggio ma non trovano sbocchi. La Juve si affida a fiammate come il colpo di testa di Vlahovic al 26’ respinto sulla linea da Dragowsky. Il raddoppio bianconero arriva proprio allo scadere con il primo gol di Milik. Per i tre punti basta così, per lo spettacolo e bel gioco se ne riparlerà tra qualche settimana quando Pogba sarà rientrato e Paredes dalla tribuna dello Stadium sarà sceso in campo.

Servizio di Stefano Tallia