Il giocattolo non è stato ritrovato, ma c'è stato comunque un lieto fine

Gli rubano il giocattolo preferito, bimbo scrive alla polizia

Matteo, 5 anni, non ha ritrovato più il suo robot lasciato su una sdraio durante un week end a Bardonecchia, e ha chiesto al Commissariato di Polizia di "aprire le indagini".

Gli rubano il giocattolo preferito, bimbo scrive alla polizia
web
bambino scrive alla polizia

La lettera di Matteo, 5 anni, era arrivata a metà luglio al commissariato di Bardonecchia. Un grosso cuore disegnato a mano, e il racconto di come in un fine settimana gli era stato rubato il suo gioco preferito, un piccolo robot con le ali, che aveva dimenticato su una sdraio. Nella lettera Matteo chiedeva alla Polizia di "attivare le indagini" per ritrovare il suo giocattolo preferito, fornendo anche un indizio utile: "Sotto il piede c'è scritto Matteo". I poliziotti del Commissariato non sono riusciti a rintracciare i ladri, ma hanno deciso di fare una colletta e di ricomprare il robot al piccolo. E così c'è stato il lieto fine: Matteo è tornato a Bardonecchia con i suoi genitori e al Commissariato ha ricevuto il suo regalo, con tanto di biglietto con le firme dei poliziotti, all'interno di un grosso cuore.