L'appello del Museo dell'emigrazione nel vercellese

Roasio, il "paese con la valigia", cerca storie di emigranti

Ad oggi sono oltre 1200 le persone emigrate all'estero ricordate nel museo. Chi vuole potrà aggiungere notizie e foto dei propri parenti.

Roasio, il "paese con la valigia", cerca storie di emigranti
web
Museo emigrante

Capita che al Museo dell'emigrante di Roasio, conosciuto come "il paese con la valigia", arrivino parenti di emigranti locali del presente o del passato: bisnonni, nonni genitori o zii, le cui storie però non risultano nelle schede conservate nel museo.

Lo staff allora lancia un appello: raccontare quelle storie di persona, o inviarle assieme a foto e documenti d'epoca al museo, tramite il sito web www.museoemigranteroasio.com.

Il museo è nato quasi 30 anni fa, nel 1993, sullo spunto di un archivio simile realizzato in Australia. Un riconoscimento pubblico per gli emigranti che dal vercellese hanno attraversato il mondo in cerca di un futuro migliore. Finora ci sono 1220 nomi, segnalati in 52 paesi del mondo. Un elenco di storie che potrà continuare ad aumentare.