Su Monte Rosa

Un "tipo impreparato" al Rifugio Margherita. Ma è il re degli 8mila

Un post ironico su Facebook si trasforma in una valanga di insulti e sentenze da parte di improvvisati esperti. Non si accorgono che lo "sprovveduto" in pinocchietto e scarpe da ginnastica è Nirmal Purja, uno dei più grandi alpinisti al mondo

Un "tipo impreparato" al Rifugio Margherita. Ma è il re degli 8mila
Facebook
Nirmal Purja al Rifugio Margherita. E i commenti social...

Avvistato in cima al Monte Rosa, sul Rifugio Margherita, a 4554 metri, "un personaggio bizzarro in scarpette e pantaloni pinocchietto". Parole che volevano essere ironiche, quelle pubblicate da un gruppo di Alpinisti in erba, un gruppo di appassionati della montagna attivo su Facebook. Che però hanno suscitato reazioni indignate contro “l'impreparazione” del soggetto in questione. Peccato che non si trattasse di un turista sprovveduto. Ma di Nirmal Purja, il re indiscusso degli 8000 metri.

Tutti gli 8mila in 6 mesi

La Capanna Margherita, a 4554 metri, è il rifugio più alto d'Europa, in prossimità della vetta italiana del Monte Rosa. Sorge sulla vetta della punta Gnifetti ed è raggiungibile solo da alpinisti esperti. Nirmal Purja, nepalese, noto anche con lo pseudonimo di Nims Purja o Nimsdai, 39 anni e oltre 500mila follower, è apparso in vetta. Ha scalato tutti gli 8mila metri nel tempo di record di 189 giorni. Lo hanno riconosciuto in molti. Ma, evidentemente, non tutti. Tanto da scatenare gli haters e gli esperti improvvisati su Facebook, con attacchi a dir poco gratuiti.

“Esperti” social…

"Deve essere il solito giapponese turista appena sceso dalla funivia con quei pantaloni a pinocchietto di quando era ragazzino, manca solo il cestino dell’asilo", si legge in un commento. "Questi sprovveduti della domenica se ne devono stare a casa loro!", aggiunge un altro utente. "Un pirla", la sentenza più diffusa da parte dei “professionisti” dell'alpinismo. Qualcuno, però, tenta di farsi largo spiegando: "È il più grande alpinista del Nepal, ha scalato tutti gli 8000!". E ancora: "Ma cosa state dicendo, quello è il più grande alpinista del mondo". E i toni, pian piano, si abbassano. A volte.